Pavimenti in Laminato

Il pavimento in laminato è un materiale per pavimentazione che si avvicina per estetica al parquet pur avendo delle caratteristiche che lo rendono molto spesso preferibile al legno:

  • Facilità di posa
  • Resistenza allo sfregamento
  • Resistenza ai graffi
  • Nessuna necessità di manutenzione
  • Ottimo rapporto qualità prezzo

Il primo piano il laminato è stato sviluppato nel 1977 in Svezia, ma è arrivato sul mercato solo nel 1980. Questo nuovo tipo di pavimentazione si diffuse rapidamente in altri paesi d’ Europa. Il laminato dei primi anni non era della alta qualità in cui conosciuto è oggi – ma grazie alla ricerca a allo sviluppo industriale già alla fine degli anni ‘80 erano stati raggiunti dei risultati ragguardevoli.

Oggi il laminato è uno dei pavimenti più diffuso al mondo. Ciò che non è cambiato dal 1980 è la composizione di pavimenti in laminato. La composizione generale del laminato si compone di tre strati. Lo strato di base sottostante è un materiale impermeabile che ne migliora la stabilità strutturale e serve come barriera all’umidità. Lo spessore che compone lo strato centrale è una base composita in legno.

Lo strato superiore dei pavimenti laminati è composta da uno strato decorativo che, a seconda del processo di produzione, può essere costituito da più strati. Si compone di una speciale cellulosa resinata e conferisce al pavimento una superficie dura e resistente, rendendola attraente alla vista ed al tatto. E’ soprattutto sulla superficie che le differenze tra i pavimenti di qualità inferiori e pavimenti in laminato di alta qualità presenti nelle nostre collezioni diventano evidenti. Questo vale in particolar modo per il design: un buon pavimento laminato vi farà sentire a vostro agio e darà una sensazione realistica. Allo stesso tempo, la finitura di alta qualità del laminato fornisce molti vantaggi.